Jquery Wordcloud
Fabio Di Lupo

Come e perché passare da Jquery a Javascript nativo

27
gen
2017

Sbarazzarsi di Jquery e passare a Javascript nativo (Vanilla JS) per rendere la tua applicazione più veloce

Sono anni che uso Jquery. Grazie a questa libreria Javascript mi è stato possibile realizzare parti chiave di siti web che avrebbero avuto bisogno di molte righe di codice in più per funzionare sui diversi browser.

Oggi però lo scenario è cambiato perché i nuovi browser hanno aggiornato i propri motori Javascript rendendoli più standard e più veloci. Molti dicono che ES6 ci salverà da Jquery … subito dopo troverà una cura per la vecchiaia e realizzerà la pace nel mondo. Allora ho pensato di eliminare Jquery dai siti web che realizzo con il duplice vantaggio di rendere il caricamento delle pagine più veloce (perché non ci sono più gli 84,6 KB, versione 3.1.1 di questa libreria) e la loro elaborazione più snella perché non si devono eseguire istruzioni che poi sono tradotte in Javascript nativo (Vanilla JS).

L’operazione non è semplice, anzi è un bel problema. Praticamente alcune animazioni, tutte le chiamate ajax, le manipolazioni del DOM le avevo fatte con Jquery per avere la sicurezza che funzionassero sui diversi browser. Così ho deciso di procedere per passi. Intanto modificare tutto il front-end di un nuovo sito web in modo che lavori in Javascript nativo e successivamente passare all’area riservata, il back-end.

Dopo giornate di lavoro e tanti caffè ecco il primo risultato. Questo sito web usa solo Vanilla JS nello stack di front-end. Ho dovuto sostituire tutta la libreria di Bootstrap scritta in Jquery con Bootstrap Native e poi i moduli per le notifiche, la visualizzazione delle gallerie, la gestione dei cookie per la privacy, il lazy load e tanto altro ancora.

Nel back-end invece per ora il mio caro amico e leggendario Jquery lo uso ancora. Li ci sono sezioni che usano ajax, e altre librerie che con il tempo provvederò a convertire. Ma il dado è tratto. Caricare Jquery al momento dell’ingresso nell’area riservata del sito non è un problema per il peso delle pagine perché i fogli di stile e la libreria javascript che uso sono già nella cache.

Ho potuto farlo per questo sito solo per il fatto che è un progetto con una totale libertà di sperimentazione, sul quale ho scelto di non supportare browser arcaici (IE10 e versioni precedenti) visto che ora anche Microsoft Edge è migliorato.

Ti consiglio caldamente di dire addio a jQuery oggi per fare un salto nel futuro con Javascript nativo (Vanilla JS). Potrai rendere la tua applicazione più veloce e imparare una notevole quantità di cose durante questa evoluzione.

Vedi anche

^